News MotoGP

DUE SESSIONI DI PROVE DANNO INIZIO AL CAMPIONATO MOTOGP 2020

 

ALEIX E BRADLEY SODDISFATTI E PRONTI AL PRIMO WEEKEND DELLA STAGIONE

Il copione parlava di temperature elevate e grande competitività da parte di tutti i piloti, e nella prima giornata di test a Jerez è stato decisamente rispettato. Con asfalto a 57°C nel pomeriggio e 16 piloti in un secondo nella classifica combinata delle due sessioni.

In questo contesto, continua la crescita della nuova Aprilia RS-GP che, nelle mani di Aleix Espargarò e Bradley Smith, ha confermato quanto di buono messo in mostra nelle prime uscite stagionali. Il lavoro è ancora lungo, lo stop totale in Italia imposto dal COVID non ha certo assecondato i programmi di Aprilia, che sta quindi mettendo in pista uno sforzo non indifferente per preparare al meglio il primo weekend stagionale della MotoGP 2020.

Guardando ai tempi, Aleix ha chiuso la sua giornata in 1’38.285 con il sesto tempo, a meno di mezzo secondo dalla vetta. Diciassettesima piazza per Bradley (1’38.942), maggiormente impegnato in prove di durata ma sempre più veloce in sella al prototipo di Noale.

ALEIX ESPARGARO’

“Mi sono sentito bene in entrambe le sessioni, magari non velocissimo sul giro secco ma con un gran ritmo. Specialmente nell’orario della gara, con 20 giri sulle gomme, sono riuscito a mantenere un buon passo. La cosa mi conforta perchè correre qui a Jerez non è mai semplice e siamo riusciti a mantenere le stesse buone sensazioni di Malesia e Qatar. Chiaramente la situazione in Italia ha rallentato un po’ i nostri programmi, dovremo lavorare più duramente nei prossimi mesi anche in ottica 2021. Abbiamo avuto qualche piccolo problema oggi, naturale visto il poco tempo a disposizione per sviluppare un progetto così nuovo a causa del COVID. Le temperature sono estremamente impegnative ma devo dire che è stato fatto un grande lavoro sull’asfalto, molti piloti sono riusciti ad essere veloci anche con questo caldo e personalmente apprezzo le condizioni che mettono alla prova la mia preparazione atletica”.

BRADLEY SMITH

“Sono felice di tornare a guidare. Anche con tutte le precauzioni del caso, visto il weekend che ci aspetta, siamo riusciti a svolgere il programma di prove specialmente per quanto riguarda le prestazioni sulla durata. Per noi era importante raccogliere quanti più dati possibile vista la giovinezza del progetto, ora i tecnici potranno analizzarli tra oggi e domani per preparare al meglio la gara. Rimane qualche ovvio punto interrogativo ma al momento sono soddisfatto. Queste temperature mettono alla prova gomme, piloti e moto, posso garantire che i gradi in più si sentono tutti sulla moto!”.


DUE SESSIONI DI PROVE DANNO INIZIO AL CAMPIONATO MOTOGP 2020 - Gresini Racing
DUE SESSIONI DI PROVE DANNO INIZIO AL CAMPIONATO MOTOGP 2020 - Gresini Racing

Per offrirti il miglior servizio possibile, in questo sito utilizziamo i cookies. Continuando la navigazione ne autorizzi l'uso. OK Maggiori informazioni