News MotoGP

ESPARGARÓ NON TROVA IL FEELING DELLE GARE PRECEDENTI MA CENTRA ANCORA UNA VOLTA UNA SOLIDA TOP TEN

PRIMI PUNTI CON APRILIA PER MAVERICK

Misano è sempre stata una delle piste più ostiche per la RS-GP ma quest’anno la crescita complessiva della moto ha permesso ad Aleix di cogliere l’ennesima solida top-ten. Pur non trovando il feeling delle due gare precedenti, Aleix ha corso sempre nel gruppo dei migliori risalendo anche fino al quarto posto per poi chiudere ottavo.

Per Espargaró è l’undicesimo piazzamento in top ten, praticamente ogni volta che ha tagliato il traguardo non è mai uscito dai migliori dieci. E’ un percorso di grande consistenza che gli permette di occupare ad oggi la settima posizione in campionato.

Viñales ha dovuto risalire posizioni dopo una partenza non felicissima che lo aveva relegato lontano dalla zona punti. Maverick ha iniziato da lì la sua rimonta che lo ha portato al tredicesimo posto. Sono i primi punti mondiali con Aprilia ma, quello che più conta, è un altro passo nel cammino di crescita nella confidenza di Viñales con la sua nuova moto e la sua nuova squadra. Dopo solo due gare in Aprilia, rimane questo l’obiettivo da qua alla fine del campionato e Maverick lo sta perseguendo con costanza.

ALEIX ESPARGARO’
“Non sono deluso dalla prestazione finale, sono rimasto in contatto con il gruppo che si giocava il quarto posto per praticamente tutta la gara. La realtà è che qui la RS-GP era molto difficile da portare al limite, ci è mancata stabilità. Questo mi ha portato a compiere diversi errori che mi sono costati posizioni. Misano storicamente ci rende la vita difficile, sarà importante provare qualcosa durante i test in vista della seconda gara su questo circuito. Ho qualche idea di cui discuterò con i tecnici”.
MAVERICK VIÑALES
“Altri 27 giri per conoscere la RS-GP, una gara nella quale ho provato anche differenti movimenti in sella e diverse linee per capire come sfruttare meglio questa moto. Mi aspettavo qualcosa in più ad essere onesto, ho perso molto in partenza e in generale ho dovuto lottare con la moto più del previsto. Sappiamo bene che ci serve tempo, non possiamo pretendere che la prestazione arrivi da un giorno all’altro, ma il gap si è ridotto e ci sono comunque aspetti positivi, come la facilità nel sorpassare o la buona gestione delle gomme con l’Aprilia”.

ESPARGARÓ NON TROVA IL FEELING DELLE GARE PRECEDENTI MA CENTRA ANCORA UNA VOLTA UNA SOLIDA TOP TEN - Gresini Racing
ESPARGARÓ NON TROVA IL FEELING DELLE GARE PRECEDENTI MA CENTRA ANCORA UNA VOLTA UNA SOLIDA TOP TEN - Gresini Racing

Per offrirti il miglior servizio possibile, in questo sito utilizziamo i cookies. Continuando la navigazione ne autorizzi l'uso. OK Maggiori informazioni