News Moto2

SALAČ UNDICESIMO AL TRAGUARDO DI SEPANG

RACE – #MalaysianGP Tipica domenica malese, umida, calda ad ospitare il penultimo round della stagione, l’ultimo prima di rientrare in Europa. La giornata inizia con un punto di domanda per Filip Salač, infortunatosi alla mano sinistra in qualifica. Dopo un’accurata visita al medical center viene dichiarato fit to race. Il pilota numero #12 si schiera nella diciottesima casella della griglia di partenza e stringe i denti giro dopo giro fino al traguardo dove si ritrova a conquistare un’undicesima posizione che vale come un podio.

Gara sfortunata invece per Alessandro Zaccone: il pilota romagnolo scattava dalla ventisettesima casella ma si trova subito a dover evitare dei piloti a terra perdendo così il contatto con il gruppo. Rientra in pista ma dopo 9 giri a seguito di un’imbarcata, decide di ritirarsi.

11° – FILIP SALAČ #12

“Una domenica difficile, ieri non pensavo neanche sarei riuscito a correre, ma non ho mollato. Il dolore era davvero tanto, già nel warm up faticavo  in frenata e nei cambi di direzione dove serve tanta forza nelle mani. In gara sono partito bene, sono arrivato a lottare per la nona posizione, poi il dolore  alla mano sinistra era diventato insopportabile negli ultimi 4 giri a causa delle vibrazioni della moto e non riuscivo a controllarla come volevo perdendo qualche posizione. Sono comunque orgoglioso di me stesso per aver concluso questa gara, una delle più sofferte della mia carriera, in undicesima posizione. Adesso pensiamo a Valencia!”

NC – ALESSANDRO ZACCONE #61

“Gara da dimenticare. Alla partenza per evitare dei piloti a terra sono dovuto uscire di pista perdendo il contatto con gli altri piloti. Sono ripartito ma a seguito di un’imbarcata ho sentito una fitta al ginocchio, infortunato a Phillip Island e ho quindi deciso di ritirarmi”.


SALAČ UNDICESIMO AL TRAGUARDO DI SEPANG - Gresini Racing
SALAČ UNDICESIMO AL TRAGUARDO DI SEPANG - Gresini Racing
SALAČ UNDICESIMO AL TRAGUARDO DI SEPANG - Gresini Racing

Per offrirti il miglior servizio possibile, in questo sito utilizziamo i cookies. Continuando la navigazione ne autorizzi l'uso. OK Maggiori informazioni