News MotoGP

APRILIA IN PRIMA FILA FA STORIA IN MOTOGP

Nel caldissimo sabato del Sachsenring, Aleix ha conquistato la terza posizione nella griglia di partenza del GP di Germania. Si tratta del migliore risultato di sempre per Aprilia in top-class: mai una moto italiana era partita in prima fila nell’era delle MotoGP a 4 tempi.

Un risultato che sorprende fino ad un certo punto. La crescita del progetto italiano nel corso delle ultime due stagioni è stata chiara, la nuova RS-GP si è mostrata da subito capace di lottare con costanza contro le migliori moto al mondo. Le otto qualifiche Q2 consecutive nel 2021, i piazzamenti importanti e un feeling crescente solo solo alcuni dei dati salienti di questa prima fase di campionato per Aleix e Aprilia.

C’è stata una sensibile crescita anche nelle prestazioni di Lorenzo Savadori, il cui sabato è stato pero’ condizionato da una violenta scivolata nel momento cruciale della qualifica Q1. Caduta che ha compromesso la prestazione del debuttante italiano, capace comunque di ridurre il gap con i primi sfruttando anche le caratteristiche favorevoli del circuito tedesco.

ALEIX ESPARGARO’
“La cosa più bella di oggi è stata arrivare al parco chiuso e vedere le facce sorridenti della mia squadra. Ricompensarli con una bella prestazione è per me più importante del risultato in sè. Sapevo di poter essere veloce, le caratteristiche della pista ci aiutano e già da ieri avevo avuto buone sensazioni. E’ vero che siamo solo al sabato, ma partire davanti è un vantaggio non trascurabile. Sicuramente le caratteristiche della pista si adattano ai punti forti della RS-GP, stabile e molto efficace in frenata. Per domani difficile fare pronostici, il nostro ritmo è buono ma ci sono molti piloti piuttosto vicini, puntare alla top-5 sembra la cosa più realistica”.
LORENZO SAVADORI
“Innanzitutto voglio fare i complimenti ad Aleix e ad Aprilia per la prima fila, un risultato straordinario e meritato. Per quanto riguarda me, sono deluso e arrabbiato per la caduta in qualifica. Devo scusarmi con la mia squadra perchè si è trattato di un mio errore, quando avevamo la concreta possibilità di fare un passo avanti. Ho un po’ di dolore al collo ma spero che questo non mi condizioni domani”.

APRILIA IN PRIMA FILA FA STORIA IN MOTOGP - Gresini Racing

Per offrirti il miglior servizio possibile, in questo sito utilizziamo i cookies. Continuando la navigazione ne autorizzi l'uso. OK Maggiori informazioni