News MotoGP

ALEIX SCIVOLA DUE VOLTE SENZA CONSEGUENZE, LORENZO BENE SUL BAGNATO

Un meteo che si prende il ruolo da protagonista non è una novità quando si parla di GP francese a Le Mans. Lo storico Circuito Bugatti è infatti famoso per la variabilità delle condizioni atmosferiche, capaci di improvvisi testacoda anche nel corso della stessa sessione. Oggi, nella prima giornata di prove MotoGP, le FP1 si sono disputate con pista bagnata, anche se sul finale qualche sprazzo di sereno è andato asciugando l’asfalto. Nel pomeriggio invece tutti i piloti sono riusciti ad utilizzare gomme slick, nonostante una temperatura non certo estiva ed un vento piuttosto intenso.

Condizioni che hanno riscosso un tributo importante quanto a cadute, due delle quali (alla curva 3 ma senza conseguenze) hanno coinvolto Aleix Espargarò. Il pilota Aprilia, decimo in mattinata, ha faticato nel pomeriggio e, dopo aver ripreso la via della pista, si è dovuto accontentare della quattordicesima posizione.

Buoni segnali sul bagnato per Lorenzo Savadori, in crescita e addirittura sesto questa mattina. L’inesperienza gli ha impedito di confermarsi nelle FP2, chiuse con il ventesimo tempo.

ALEIX ESPARGARO’
“Una giornata complicata. Mi sono sentito subito bene, veloce anche sul bagnato, e nelle FP2 ero partito deciso. Le condizioni dell’asfalto pero’ non erano ideali, ci voleva un po’ di cautela e sono scivolato. Sono poi ripartito con la seconda moto, quella che preferisco meno, trovando comunque il feeling per spingere. Purtroppo la gomma anteriore non era in temperatura e alla curva 3 sono caduto di nuovo. Ho riportato di corsa la moto al box e i ragazzi hanno fatto un lavoro incredibile, permettendomi di tornare in pista e alla fine dei conti mancare la top-10 per circa due decimi. Considerando quello che è successo, dimostra comunque la nostra competitività anche su questa pista e con queste condizioni. Non sarà di sicuro un sabato rilassante per me!”.
LORENZO SAVADORI
“Una giornata nel complesso positiva anche se particolare. Questa mattina, sul bagnato, sono riuscito ad essere veloce. In quelle condizioni contano meno i piccoli dettagli e quindi anche con meno esperienza si puo’ ridurre il distacco. Le FP2 sono state una sorta di qualifica, con la pista asciutta in tanti hanno spinto con gomma morbida visto il meteo estremamente variabile. Io ho utilizzato la prima parte di sessione per aumentare la mia confidenza con una pista nella quale non guidavo da circa 10 anni, poi sul finale con la gomma nuova ho commesso un errore che mi è purtroppo costato oltre mezzo secondo. Continuiamo a lavorare, ci sono delle fasi nelle quali mi piacerebbe migliorare il setup, specialmente quando si parla di turning”.

ALEIX SCIVOLA DUE VOLTE SENZA CONSEGUENZE, LORENZO BENE SUL BAGNATO - Gresini Racing
ALEIX SCIVOLA DUE VOLTE SENZA CONSEGUENZE, LORENZO BENE SUL BAGNATO - Gresini Racing

Per offrirti il miglior servizio possibile, in questo sito utilizziamo i cookies. Continuando la navigazione ne autorizzi l'uso. OK Maggiori informazioni